Total Leasing Brescia

LEASING AUTO

Rapido, veloce, efficace: per guidare senza pensieri.

Prosegui

LEASING VEICOLI COMMERCIALI

Costruisci la tua flotta di veicoli commerciali

Prosegui

LEASING STRUMENTALE

Ideale per rimodernare e potenziare la tua azienda.

Prosegui

LEASING IMMOBILIARE

Lo strumento più conveniente per acquistare o costruire il tuo immobile.

Prosegui

LEASING NAUTICO

Scopri i numerosi vantaggi del leasing sulle imbarcazioni.

Prosegui

Speciale Total Leasing

Speciale Total Leasing sul Giornale di Brescia

Prosegui

Glossario

Ammortamento

È il metodo con cui ripartire il costo del bene lungo la vita del bene stesso.

Ammortamento fiscale

Sono le quote di ammortamento che la normativa fiscale permette di dedurre dal reddito di imposta.

Assicurazione

Il contratto di leasing prevede che il bene sia assicurato per i rischi di responsabilità civile e per i danni subiti dal bene oggetto del contratto di leasing. Le polizze assicurative, di regola, sono stipulate dall'Utilizzatore e prevedono il vincolo a favore di Total Leasing Spa per tutta la durata del contratto di locazione.

Avviso

È un documento infomativo per l'Utilizzatore dove sono indicati i diritti e gli strumenti di tutela a suo favore.

Bene

È l'oggetto del contratto di locazione finanziaria. Il bene (compresi gli accessori ecc...) e il fornitore dove acquistarlo sono scelti dal cliente. A seguito della sottoscrizione del contratto di leasing da parte dell'Utilizzatore (vedi stipula) acquista il bene. Alla consegna e collaudo (vedi decorrenza) del bene ha inizio la locazione con l'emissione da parte della società di leasing dei canoni periodici

Canone iniziale

Alla sottoscrizione del contratto di leasing l'Utilizzatore versa una parte del corrispettivo della locazione finanziaria. Questa parte può essere calcolata o in percentuale sul costo del bene o in numero di canoni.

Canone periodico

È il corrispettivo periodico che l'Utilizzatore versa a Total Leasing Spa secondo quanto previsto dal contratto di locazione finanziaria. Può rimanere costante per tutta la durata del contratto in caso di contratti a "tasso fisso" mentre per i contratti a "tasso indicizzato" variare in relazione all'andamento dei parametri presi a base di riferimento.

Concedente

Con questo termine (detto anche locatore) si indica la società di leasing che acquista il bene e ne è proprietaria fino al riscatto (normale o anticipato) dello stesso.

Contratto di locazione

È il documento che l'Utilizzatore e Concedente sottoscrivono dove sono riportati tutti gli elementi della locazione (bene, valore, corrispettivi, riscatto, ecc...) e vengono definite le condizioni che regolano la locazione stessa. È composto dalle condizioni particolari e dalle condizioni generali e una copia viene consegnata all'Utilizzatore.

Decorrenza

Nel momento in cui i beni oggetto del contratto sono consegnati e collaudati, l'Utilizzatore sottoscrive un apposito documento (verbale di consegna e collaudo). Da questo momento la società di leasing emette i canoni periodici di locazione che l'Utilizzatore deve corrispondere alle scadenze prestabilite.

Documento di sintesi

È il documento che indica la sintesi delle condizioni economiche e delle clausole contrattuali. Viene consegnato all'Utilizzatore unitamente al contratto e inviato annualmente unitamente all'estratto conto.

Durata

È il periodo temporale che intercorre tra la decorrenza e la data del riscatto e stabilito tra Utilizzatore e Concedente. Al fine di rendere deducibile il canone di locazione è indispensabile che la durata del contratto di locazione sia compatibile con quelle previste dalla normativa.

Estinzione anticipata o riscatto anticipato

La società di leasing, a seguito di richiesta scritta dell'Utilizzatore, può concedere al cliente di acquistare il bene prima della scadenza del contratto. Il prezzo di vendita è determinato attualizzando i canoni non ancora scaduti oltre alla somma prevista per l'esercizio del diritto di opzione.

Estratto conto

È il documento che contiene tutti i movimenti, le cifre addebitate o accreditate dal Concedente a qualsiasi titolo ed ogni altro dettaglio rilevante per la comprensione dell'andamento del rapporto e tutti i pagamenti effettuati dall'Utilizzatore. Viene inviato all'Utilizzatore annualmente allegato al documento di sintesi e può essere richiesto al Concedente in qualsiasi momento.

Foglio Informativo

È un documento informativo per l'Utilizzatore dove sono indicati i principali dati sulla società di leasing e sull'eventuale soggetto che ha intermediato la pratica, i tassi, le spese, gli oneri e altre condizioni al quale il contratto è regolato. Sono inoltre descritti i rischi tipici dell'operazione.

Fornitore

È la controparte, scelta dall'Utilizzatore, che vende il bene alla società di leasing.

Indicizzazione

Per i contratti a tasso indicizzato è il processo di adeguamento del canone periodico all'andamento di un parametro finanziario e talvolta valutario scelto dalle parti e indicato nelle condizioni particolari del contratto. Le metodologie di calcolo di detto adeguamento sono indicate su apposito articolo delle condizioni generali del contratto.

Interessi di mora

Sono dovuti dall'utilizzatore in caso di ritardato pagamento di qualsiasi addebito, derivante dal contratto di locazione finanziaria, emesso dalla società di leasing. L'ammontare di detti interessi è determinato applicando il tasso indicato in contratto alle singole somme non pagate per tutta la durata del ritardo.

Opzione acquisto finale o riscatto

È la facoltà, pattuita contrattualmente, che l'Utilizzatore ha per acquistare il bene alla scadenza del contratto di locazione finanziaria. L'Utilizzatore deve manifestare la sua volontà di esercitare tale opzione entro la scadenza del contratto. In questo caso contrario è tenuto alla restituzione del bene al Concedente.

Ordine al fornitore

È il documento con il quale il Concedente ordina al fornitore scelto dal cliente l'acquisto del bene oggetto del contratto. L'ordine viene emesso dopo la sottoscrizione del contratto di leasing. Su questo documento è descritto il bene, le sue caratteristiche, i termini di consegna e le modalità di pagamento (pattuite tra cliente e fornitore).

Periodicità canone

Si definisce periodicità la frequenza temporale con la quale devono essere pagati i canoni dall'Utilizzatore al Concedente. In base alle esigenze di cassa del cliente possono essere mensili, bimestrali, trimestrali ecc...

Privacy

Per privacy si intendono le misure introdotte con la Legge 675 del 31.12.1996 e dal Decreto Legislativo n. 196/2003 che ha introdotto il nuovo CODICE in materia di protezione dei dati personali. Queste misure volte a ogni soggetto, sia persona fisica che giuridica sanciscono i diritti alla tutela della riservatezza dei propri dati personali e di quelli dei soggetti che rappresenta.

Riscatto

Vedi Opzione d'acquisto finale

Spese di istruttoria

Di norma addebitate alla sottoscrizione del contratto sono le spese per la stipula del contratto di leasing e per l'attività del rischio di credito.

Subentro o cessione del contratto

La società di leasing, a seguito di formale richiesta dell'Utilizzatore e adeguata valutazione del merito creditizio, può acconsentire alla cessione del contratto ad un altro soggetto. Dal momento della cessione i canoni a scadere saranno a carico del cessionario così come l'opzione di acquisto potrà essere esercitata dal nuovo Utilizzatore.

TAEG

Il Tasso Annuale Effettivo Globale nella locazione finanziaria viene indicato solo per i contratti con controparti definite Consumatori. Questo indicatore rappresenta il costo complessivo, nei confronti del cliente, per l'operazione di finanziamento, comprensivo pertanto delle spese accessorie.

Utilizzatore

Con questo termine si indica il cliente della società di leasing, ovvero la controparte che riceve in uso il bene dal Concedente e ne assume tutti i rischi per la durata contrattualmente prevista e dietro il pagamento di un corrispettivo.

Variazioni anagrafiche

Tutte le modifiche degli elementi che identificano l'Utilizzatore, come a esempio la ragione sociale, l'indirizzo o la partita IVA ecc. devono essere immediatamente comunicate al Concedente per poter permettere di aggiornare i dati per la fatturazione e per i prodotti di leasing targato i documenti di circolazione del veicolo.